skip to Main Content

Monachella – Liquore di Liquirizia

1,00

Monachella, il liquore di liquirizia Rajca si origina dall’utilizzo di materie prime ricercate, di assoluta qualità e a km zero. Il liquore è talmente denso e intenso che nella degustazione si riceve quasi la sensazione di mangiare liquirizia. Anche la persistenza rafforza la sensazione di pienezza. L’equilibrio tra il puro gusto della liquirizia e la concentrazione zuccherina è assicurato.

Svuota

Descrizione

Colore:
nero impenetrabile con nuances marrone

Temperatura di servizio:
ambiente

Abbinamenti consigliati:
biscotti secchi della tradizione abruzzese, creme

Ingredienti:
acqua, alcool, zucchero, addensante E441, estratto di liquirizia purissimo

Liquirizia Purissima

Usiamo esclusivamente estratto di liquirizia purissimo
dell’Azienda Menozzi – De Rosa

Gradazione alcolica:
22,8% vol.

Olfatto:
l’impatto olfattivo è definitivo. I sentori di liquirizia sono netti, non lasciano adito a confusioni e sovrapposizioni

Palato:
scorre consistente al palato, ampia sensazione pseudo calorica che rivela discreta gradazione alcolica. Liquirizia pura, delicatamente accompagnata da una sensazione zuccherina. Il finale, lento e digradante, evidenzia una buona persistenza

Descrizione a cura di Alessia Di Giovacchino

Con monachella si indicava un fazzoletto che, opportunamente piegato, assumeva il classico profilo del vistoso copricapo sporgente di alcune suore (monache).

La monachella era lo strumento indispensabile per giocare a zizittu.

Il fazzoletto, di forma quadrata, veniva piegato lungo una diagonale per formare un triangolo e successivamente arrotolato su se stesso, partendo dal lato più lungo, per poi essere piegato a metà.

Il primo possessore della monachella veniva estratto a sorte fra i partecipanti e si confrontava a turno con ciascuno degli altri giocatori. Si tirava inizialmente un numero con le dita della mano (come nel gioco della morra). Se i numeri erano differenti, il possessore della monachella poteva colpire l’altro giocatore sul palmo della mano con il fazzoletto. Se casualmente invece i due numeri erano uguali il giocatore doveva cedere la monachella all’avversario.

Informazioni aggiuntive

Formato

0,5 litri, 1 litro

Back To Top